ANALISI DI MERCATO 02

0039 3515225409          WWW.GOMMEBUSINESS.IT

IL RAPPORTO DEL GOMMISTA CON IL FORNITORE.

Com’è cambiato il rapporto gommista-fornitore negli ultimi anni?  Intendendo come fornitori sia i produttori che i grossisti di pneumatici.

Ormai da diversi anni i produttori stanno creando catene di gommisti a loro affiliati, ricercando un accordo diretto con i più rappresentativi operatori del mercato.

Per esempio Euromaster, Driver ecc.

Mentre dove non riescono ad entrare direttamente creano subcatene date in appalto a grossisti. Per esempio Associati,R6 ecc.

Politica commerciale perseguita, anche da quei produttori che non hanno una propria struttura organizzativa sul territorio e gestiscono le subcatene attraverso

grossisti, vedi Nokian,Nexen, kENDA ecc. Oppure anche direttamente da grossisti in proprio, Fintyre club,Gomme&Service ecc.

Il tutto per avere un controllo più diretto del mercato e per ribaltare il rapporto con il Gommista.

Infatti con tali accordi non è più il Gommista che sceglie il fornitore (con i relativi vantaggi di posizione di forza che ne conseguono) ma il fornitore che sceglie il Gommista

ribaltando così il rapporto di forza a suo favore.

Si è vero forse all’inizio è stato il Gommista a scegliere con chi affiliarsi, ma dopo 3/5/8 anni che il vostro punto vendita è legato ad un logo del produttore e/o del grossista

siete sicuri di essere voi a dirigere la danza?

Se il produttore e/o il grossista vi toglie il logo con cui oramai siete conosciuti sul territorio, siete certi che non avrete ripercussioni negative d’immagine e commerciali?

Altri Gommisti preferiscono lavorare con i grossisti piuttosto che con un produttore proprio al fine di garantire la propria indipendenza e mantenere in loro possesso il

rapporto di forza con il fornitore. Perché è sicuramente più facile ed indolore sostituire un fornitore grossista che un fornitore produttore.

Ma oramai non è più così, la crisi economica è finanziaria in atto ha portato ad una dura selezione dei grossisti sul mercato e ad una loro evoluzione finanziaria.

Anche in questo caso il rapporto di forza si è invertito, non è più il Gommista che sceglie il fornitore per l’acquisto ma è il fornitore che decide se dare o meno

Fido commerciale al cliente. Oggi il fornitore quando effettua la vendità è più preoccupato del lato finanziario che soddisfatto per la vendita effettuata.

Quindi stretto nella morsa tra il mercato e il fornitore, come si  può difende ed evolvere il ruolo del Gommista?

LA PROFESSIONALITA’ è l’unica arma per difendersi sul mercato, il Gommista può sopravvivere anche di sole prestazioni se ha professionalità e se la fà pagare il giusto prezzo.

La rivoluzione del WEB e il progressivo ritiro delle reti commerciali lascia il Gommista in balia degli utenti finali. Chi lo aiuta oramai in un contenzioso con il cliente per problemi

di prodotto o di utilizzo dello stesso? Il call center? Il rappresentante? Sia esso di un produttore o di un grossista. O la sua professionalità?

Quando avete visto una tabella pressione pneumatici aggiornata l’ultima volta?

La pressione di un pneumatico estivo o allseason o invernale è la stessa?

La pressione varia in funzione del carico del veicolo o anche in funzione della temperatura esterna?

Quali sono le coppie di serraggio corrette per i bulloni ruota?

Se l’auto vibra in frenata è per un pneumatico difettoso o il serraggio errato dei bulloni può aver danneggiato il disco freno o il disco ruota?

Queste sono le informazioni che il Gommista deve farsi pagare, la nostra è la società dell’ informazione e in questa società l’informazione vale più del prodotto. perché se non sai come utilizzarlo il prodotto perde il suo valore.

BUON LAVORO  e alla prossima puntata.

WWW.GOMMEBUSINESS.IT   0039  3515225409

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *